Contributo pari al 100% delle spese sostenute per l’acquisto dei DPI
5 Maggio 2020
Bando Safe Working – Io riapro sicuro
20 Maggio 2020
Mostra tutti

Credito d’Imposta sanificazione e acquisto DPI

Con l’art. 64 del decreto legge n. 18/2020 (“Dl Cura Italia”) per il periodo di imposta 2020, è stata prevista un’agevolazione fiscale per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. Con l’art 30 del decreto legge n. 23/2020 (“Dl Liquidità”) è stato poi estesa l’agevolazione anche per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e sicurezza.

Il “Dl Rilancio” prevede che l’agevolazione sia al 60% delle spese, con un tetto massimo di spesa pari a 60.000 euro per ciascun beneficiario.
Potranno rientrare nel credito d’imposta le spese per:

  • prodotti detergenti e disinfettanti
  • dispositivi  di  protezione  individuale, quali mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione, calzari, termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea
  • strumenti idonei a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, con incluse le eventuali spese di installazione.

Il credito d’imposta è utilizzabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui la spesa è sostenuta o in compensazione tramite F24, inoltre non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini dell’Irap.